Progetti

Nuove Tribu’ Zulu

Ntz R3 sguardi1570

La nostra storia inizia all’inizio degli anni novanta nelle piazze e nei vicoli di Roma.

La scelta fu quella di andare a suonare sul teatro della strada per cercare amore, gioia, libertà, poesia e soprattutto verità.
Così nacquero le Nuove Tribù Zulu, con i primi concerti tra Campo de Fiori e Piazza Navona con chitarre, fiati, contrabbasso, percussioni e voci urlate.

Nel nostro stile confluiscono rock, folk, gipsy, punk, ska, classica, polke e tarante.

Ascoltiamo musica a 360°.
La parola africana Zulu significa letteralmente “Gente del Cielo”. Siamo partiti con questo nome guerriero con la voglia di cercare, comunicare, sognare e soprattutto trasformare qualcosa dentro di noi attraverso la grande energia della musica.

NTZ a Parla con me – raitre

La musica è vibrazione, incontro con gli altri, scambio, possibilità di crescita, evoluzione. La musica abbatte i muri creati dalle religioni, dalle ideologie, dalle differenze etniche: la razza è una l’Umanità! Per questo continuiamo a suonare insieme musica sempre in viaggio e ci lasciamo contaminare dai suoni che si librano nell’aria. Movimento è vita, ricchezza, conoscenza.
Nel corso degli anni abbiamo suonato ovunque: dalle centinaia di concerti fatti tra strade, metropolitane e locali all’esperienza teatrale del Frankenstein Musical con Tullio Solenghi e musiche scritte da Daniele Silvestri per poi passare per la televisione con il programma GNU di RaiTre. Ci siamo esibiti nei teatri e sui palchi di festival prestigiosi in Italia – Festa del Cinema di Roma, Festa della Musica a Milano, Extrafestival a Torino, Asti Musica, Roma Incontra il Mondo e all’estero durante il 5th World Summit Media & Children a Johannesburg, e in India al Dilli Haat di Nuova Delhi.

Now – Nomadic Orchestra of the World: Nuove Tribu’Zulu & Gypsies of Rajasthan

Now – Nomadic Orchestra of the World

Un magnifico “jugalbandi” in cui la musica etnica e folk delle comunità nomadi del Rajasthan e dell’Haryana si mescola con il folk-rock delle Nuove Tribù Zulu. Bhopa, Kalbeliya, Banjara: queste le tribù erranti con cui il gruppo italiano divide il palco da mesi, nel viaggio che li ha portati a suonare da Nuova Delhi all’Italia (2008/09), fino ad arrivare a realizzare l’ INDIA TOUR 2010 e il recente cd “Banjara!” con l’etichetta discografica: Materiali Sonori – 2012. In collaborazione con Chinh India, l’Istituto Italiano di Cultura e lAmbasciata Italiana in India: la tournée, che ha visto per la prima una rock band italiana presentarsi al pubblico indiano, ha toccato le principali città del subcontinente (Kamani Auditorium, DLF Mall, Dhili Haat di Nuova Delhi, Blue Frog di Mumbai, gli auditorium di Auroville e il Chinmaya Heritage Center di Chennai).
In questa formazione, strumenti affascinanti come la Ravanhatha, padre ancestrale del violino, il Been, fiato degli Incantatori di Serpenti e il Bophang, percussione “a corda” artigianale, rivelano tutta la loro modernità e originalità nell’incontro con le sonorità mediterranee, balcaniche e rock delle NTZ.

Il Sogno – Suoni e visioni d’amore e lotta:

IL_SOGNO_GR_2019_1915

IL SOGNO nasce come un progetto speciale delle Nuove Tribù Zulu. Il libro con il CD “Il Sogno – Suoni e Visioni d’ Amore e Lotta”, fu pubblicato con Editrice Zona e presentato per la prima volta a Torino alla Fiera Internazionale del Libro nel 2007, con l’intento di valorizzare e rendere protagonista la poesia attraverso la musica.

Un viaggio attraverso la voce e le poesie di Andrea Camerini e il contrabbasso di Paolo Camerini. Un percorso suggestivo e originale, in cui sonorità sperimentali, ambient, world e rock si fondono nel territorio della contaminazione pura con la poesia contemporanea (Eluard, Neruda, Prévert, Lorca, Hikmet, Pavese, Aurobindo).

Oggi IL SOGNO continua la sua ricerca artistica nel territorio della contaminazione musicale dove sonorità misteriche ancestrali si fondono con sonorizzazioni in viaggio tra oscurità e luce, piani narrativi sospesi tra veglia, sonno e sogno profondo; stati trascendentali di coscienza, barriere e schemi da infrangere con incursioni e improvvisazioni vocali e strumentali.

 

Traindeville

Casa del jazz - Roma

Casa del jazz – Roma

Un treno metropolitano che tocca le stazioni più colorate della musica etnica, dall’indie folk ai Balcani, da Roma al Flamenco passando per il klezmer, sulle ali del ritmo e della giocosità.

I Traindeville hanno viaggiato per le strade dell’Italia, della Germania, della Polonia, di New York e dell’India, raccogliendo dovunque gioia e partecipazione e organizzando laboratori musicali con i bambini degli orfanotrofi e delle scuole indiane.

Il 27 gennaio 2020 hanno suonato in diretta TV su Rai 1 per La Celebrazione della Giornata della Memoria al Quirinale, in presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

A Roma si sono esibiti in molte serate di comicità, danza e poesia, in svariate manifestazioni estive e in tante altre situazioni di strada e di festa. I componenti del duo provengono dalle più varie esperienze musicali, dalla storica formazione gypsy-folk-rock Nuove Tribù Zulu alla tradizione romana rielaborata da Ardecore e BandaJorona, fino al klezmer del Dragan Trio, agli scatenati ottoni della street band Titubanda e alle collaborazioni con attori, giocolieri e danzatori: percorsi che si sono spesso intersecati creando nuove sonorità e affascinanti suggestioni narrative.

 

CYCLONE (Psychobilly)

cyclone

Cyclone tornano insieme: la storica band “psychobilly” italiana, in attività dal 1987 al 1994, festeggia così l’anniversario dei trenta anni del primo mitico album “The First Of The Cyclone Men”, edito nel 1989 dall’etichetta romana Klang Records che nel 2019 ristamperà un’edizione speciale del vinile con due nuove bonus tracks registrate live per l’occasione.

Il primo concerto della band, nell’aprile del 1987, fu caratterizzato da un battesimo di fuoco come gruppo supporto degli inglesi Meteors all’Asphalt Jungle di Roma, che fecero così da padrini all’esordio “live” del gruppo.

Dopo quel primo e importante concerto, fece seguito, in agosto, la partecipazione al I° Festival Psychobilly Italiano organizzato a Umbertide, in Umbria,nell’ambito di Umbria Rock, con i gruppi dispicco della scena inglese, Frenzy Torment, per poi arrivare a condividere, nel novembre dello stesso anno, il palco con i londinesi Guana Batz al Uonna Club di Roma.

Il 5 luglio 2019 sono stati invitati a suonare nel prestigioso Psychobilly Meeting di Pineda de Mar a Barcellona insieme a band come i Demented are Go, Restless, King Kurt e Guana Batz.

 

FANTASTICA “omaggio a Gianni Rodari”

Fantastica – Omaggio a Gianni Rodari

Dedicato ai bambini e agli adulti capaci di volare sulle ali della fantasia. Ma soprattutto è un omaggio al più grande maestro italiano di letteratura per ragazzi: Gianni Rodari. L’idea nasce dall’incontro dei tre musicisti Andrea Camerini, Paolo Camerini e Roberto Berini con il mondo del teatro destinato ai ragazzi. Nata dalla collaborazione con Danilo Bertazzi, attore televisivo beniamino dei bambini per il ruolo all’interno del programma televisivo di Raitre “La Melevisione” in cui interpretava il personaggio del folletto Tonio Cartonio, Fantastica vede come attuale protagonista l’attore e fantasista Gianluca delle Fontane.

Il programma dello spettacolo segue la formula del viaggio che si snoda tra musica e testi nella narrazione di filastrocche, poesie e brevi racconti dell’autore. Il viaggio porta i bambini ad attraversare i più diversi mondi musicali attraverso generi e suggestioni sonore di volta in volta ironiche, energiche e delicatamente poetiche.

Gianluca, narratore delle storie, interagisce con i musicisti e insieme creano sul palco un’atmosfera magica e di coinvolgimento del pubblico di grandi e bambini; la proposta è infatti un viaggio musicale originale e di qualità tra i testi del grande autore e l’interpretazione recitata, cantata e narrata da questa originale ed eclettica compagnia.